Accessori barbecue

KIT PROMO ACCESSORI BARBECUE

pag. 1 di 2    1 2       Prezzo Ordina i prodotti per costo crescenteOrdina i prodotti per costo decrescente
















pag. 1 di 2    1 2       Articoli per pag

Scaldate le griglie, affilate le lame e preparatevi per una grigliata unica e mai provata prima! I preparativi per il barbecue iniziano tra i banchi di carne al supermercato, o dal macellaio di fiducia che ci consiglierà la carne migliore da cuocere alla brace. Al di là della qualità della carne e della tipologia di barbecue che utilizzeremo per la nostra grigliata, esiste un altro aspetto molto importante e spesso sottovalutato, quello che riguarda gli accessori da barbecue.
Nel nostro catalogo troverete i migliori accessori targati Campingaz per il vostro barbecue. Ricordate che per una perfetta riuscita del barbecue gli accessori sono tutto! Sfogliate il catalogo: troverete tutto l'occorrente per una grigliata indimenticabile. Qualche esempio? Una vasta scelta di griglie: griglie singole, doppie e con o senza piedini d'appoggio, griglie per salsicce o supporti speciali per polli arrosto.
Per un metodo di cottura alternativo, Campingaz ha creato anche una linea di piastre e piatti in pietra oliare e degli speciali cestelli per la roccia lavica.
Inoltre, per consentirvi la massima comodità e sicurezza durante la cottura, troverete tutti gli utensili del perfetto griller: pinze, palette per la carbonella, guanti e spazzole per la cottura della griglia.
Sfogliate il catalogo di Pandorabay.it e ordinate gli accessori Campingaz per il vostro barbecue ricevendoli a casa in pochissimi giorni!
Non pensate neanche per un momento che gli accessori appositamente progettati per il barbecue possano essere sostituiti con i tradizionali utensili da cucina, perché avremo a che fare con temperature molto elevate che richiederanno l'impiego di strumenti resistenti anche alle fiamme vive. Mediante l'impiego degli accessori da barbecue, sarà possibile controllare le fiamme, nonché monitorare facilmente la cottura degli alimenti per un barbecue che spiazzerà anche il più esigente dei carnivori.
Ma quali sono gli accessori indispensabili per un barbecue che si rispetti? Di seguito vi indichiamo quelli che riteniamo fondamentali.

Missione barbecue: cosa non può mancare

Pinze: sono in cima alla lista degli accessori da barbecue, in quanto realizzate per gestire e maneggiare con cura gli alimenti in cottura sulla griglia. Molto più lunghe di quelle tradizionali da cucina, le pinze da barbecue sono generalmente in acciaio e progettate allo scopo di girare gli alimenti in cottura senza soffrire la vicinanza con le alte temperature, riducendo così il rischio di far cadere il cibo sulla brace.

Forchettone: si tratta di un utensile molto utile per la cottura della carne, in particolar modo per girare grosse porzioni di carne in modo saldo e sicuro. Realizzati principalmente in acciaio, i forchettoni da barbecue sono dotati di manici molto lunghi per maneggiare a distanza gli alimenti in cottura sulla griglia.

Spazzola pulisci-barbecue: è uno degli utensili fondamentali per la corretta pulizia del barbecue, specialmente a fine cottura, allo scopo di non danneggiare le parti della griglia che vengono a contatto con gli alimenti e per evitare di respirare sostanze nocive ogni volta che accenderete il barbecue. Generalmente, le spazzole per la pulizia del barbecue vengono realizzate con setole di ottone o bronzo, per ridurre il rischio di graffi.

Guanti in tessuto per barbecue: mai sottovalutare l'aspetto relativo alla sicurezza, perché le scottature sono sempre in agguato quando si maneggia un barbecue. Munirsi di guanti in tessuto resistenti è fondamentale per evitare di scottarsi.

Guanti per griglia: sempre per una questione di sicurezza, è preferibile munirsi di guanti appositi per maneggiare comodamente le superfici di cottura senza il rischio di scottarsi. Questi speciali guanti proteggono le mani dall'eccessivo calore fino ad una temperatura di circa 350°.

Griglia per salsicce: ogni barbecue che si rispetti comprende la cottura di almeno una salsiccia a testa. Questa particolare griglia consente di cucinare fino ad otto salsicce contemporaneamente ed è un must per tutti i grillers. Il corpo in acciaio con il manico in legno è molto lungo per proteggere le mani dal calore.

Cestello per verdure: si tratta di un cestello in acciaio che aderisce perfettamente alla griglia e consente di cuocere le verdure con molta facilità senza rischiare di bruciarle. Basterà tagliare le verdure, mescolarle con olio e aromi, per poi grigliarle direttamente nel cestello posto a contatto diretto con la griglia.

Consigli per la scelta della carne

Nella fase preparativa di un barbecue, la scelta della carne è l'aspetto più importante ai fini di una grigliata unica ed indimenticabile.
La carne di manzo è sicuramente la migliore in quanto sopporta molto bene le temperature elevate, prestandosi perfettamente per la cottura alla brace. Per quanto riguarda il taglio della carne, ovviamente si sceglierà in base ai gusti personali e al budget a disposizione.
Naturalmente, ogni grigliata che si rispetti prevede almeno un pezzo di carne di maiale a testa, ad esempio le costolette condite con una spalmata di salsa barbecue, da poter abbrustolire a proprio piacimento. Come ogni buon griller sa, più la carne di maiale è grassa, più sarà saporita e non necessiterà di salse. Evitate dunque di prendere carne di maiale magra e priva di grasso perché ve ne pentireste sicuramente, in quanto più asciutta e meno saporita.
Anche il pollo è un degno partecipante del nostro barbecue, ma giacché la carne di pollo può risultare secca e stopposa, è consigliabile marinarla per qualche ora prima di cuocerla sulla griglia.
Infine, per assicurarvi un barbecue da veri carnivori non potranno mancare salsicce, arrosticini, salamelle e spiedini a volontà.

Trucchi per la cottura della carne alla brace

Sapete che esiste un principio scientifico che genera in tutti noi una passione smodata per il barbecue? È detta anche reazione di Maillard, ovvero la trasformazione che si verifica quando si cuociono i cibi a determinate temperature (caramellatura). Quando la carne, o il pesce raggiungono le temperature tipiche della cottura alla brace, le proteine e gli zuccheri presenti al loro interno subiscono una trasformazione: la superficie degli alimenti diviene più scura e caratterizzata dalla formazione della tipica e gustosa crosta. Questo processo, unito al rilascio dei relativi odori, sembrerebbe stuzzicare l'appetito della maggioranza! Di seguito vediamo quali sono i trucchetti per una cottura alla brace senza precedenti e quali operazioni sono invece da evitare.

La salatura

Quando si parla di barbecue, la questione della salatura è un punto cruciale, attorno al quale si sono generate delle false convinzioni.
Innanzitutto, bisogna smettere di credere che un alimento salato, o speziato prima della cottura si andrà ad indurire inesorabilmente. Questo accade solamente qualora si metta il sale sulla carne cruda molte ore prima della cottura, giacché il sale assorbe i liquidi e i succhi interni agli alimenti rendendoli più duri. Per insaporire correttamente la carne da grigliare senza il rischio di indurirla, basta salarla qualche minuto prima di iniziare a cuocerla; in questo modo, la presenza del sale o delle spezie contribuirà a rendere la carne ancora più croccante, valorizzandone il gusto.

La cottura

La cottura ideale per la carne deve avvenire in base al tipo di carne che si intende cuocere. Mentre per i tagli più spessi, ad esempio le costate, è preferibile una cottura più lenta e distanziata dalla brace, per i tagli di carne sottili è consigliabile cuocere direttamente sopra la superficie della brace, ottenendo una cottura rapida ed efficace. Mentre cuocete, non fate l'errore di forare la carne con il classico forchettone da barbecue, perché i liquidi presenti al suo interno andrebbero persi e con loro anche il sapore e i nutrienti. La cottura della carne alla brace è naturalmente condizionata dal numero delle volte in cui l'alimento viene girato sulla griglia; per una cottura più uniforme e anche più rapida è dunque consigliabile ribaltare la carne più volte, finché non si raggiunge il livello desiderato.